Le discipline economiche
 

Una domanda sul (famoso ?) "fondo Atlante"

radicale.001@gmail.com 12 Mag 2017 14:04
Come realizza il profitto avendo sul groppone crediti deteriorati ?
Mi sfugge

Anche perchè qua e la leggo che ha come obiettivo di rendimento
il 6% sul capitale investito, che non è per nulla un target di
poco conto.

Non saprei
radicale.001@gmail.com 12 Mag 2017 14:20
Il giorno venerdì 12 maggio 2017 14:04:39 UTC+2, radica...@gmail.com ha
scritto:

> Come realizza il profitto avendo sul groppone crediti deteriorati ?
> Mi sfugge

a meno (ovviamente) non acquisti i crediti a prezzi cosi bassi che
per quanto ne recuperi solo una parte ... ecc ecc

Ma a quel punto la differenza (per le banche) tra il "depennare" i
crediti inesigibili in bilancio e lo "svenderli" al fondo che
differenza ci sarebbe ?

No, proprio non c' arrivo

> Anche perchè qua e la leggo che ha come obiettivo di rendimento
> il 6% sul capitale investito, che non è per nulla un target di
> poco conto.
>
> Non saprei
attoreattore111@gmail.com 12 Mag 2017 19:39
Il giorno venerdì 12 maggio 2017 14:20:11 UTC+2, radica...@gmail.com ha
scritto:
> Il giorno venerdì 12 maggio 2017 14:04:39 UTC+2, radica...@gmail.com ha
scritto:
>
>> Come realizza il profitto avendo sul groppone crediti deteriorati ?
>> Mi sfugge
>
> a meno (ovviamente) non acquisti i crediti a prezzi cosi bassi che
> per quanto ne recuperi solo una parte ... ecc ecc
>
> Ma a quel punto la differenza (per le banche) tra il "depennare" i
> crediti inesigibili in bilancio e lo "svenderli" al fondo che
> differenza ci sarebbe ?
>
> No, proprio non c' arrivo
>
>
Non ci arrivi
perché tu sei convinto
che il tutto avvenga
con i soldi che si trovano
in circolazione.

Inizia a pensare alla BCE per es.
Pensa alle tante banconote
che stampano e girano alle tante
banche amiche.
Questa quindi prendono le banconote
della BCE e possono fare quello
che vogliono, come costituire
per es. il fondo atlante.

In realtà sono tutti stratagemmi
per non far fallire nessuna banca.
Cioè, visto che a loro non costa
nulla stampare le banconote
e donarle alle banche fallite
ecco che devono inventarsi espedienti
per giustificare questa donazione di denari.

Per es. a volte dicono che è lo Stato
che da questi soldi alle banche.
Ma in realtà lo stato li prende
in prestito dalle banche, queste
li prende dalla BCE, questa li stampa.

Hai presente il debito pubblico italiano
o americano o giapponese?
E' possibile averlo perché
stampano, girano, stampano e girano.
Non noti spesso le banconote
nuove, fresche di zecca?

Non fanno altro che stampare e donare
alle banche amiche. Se la BCE
non lo fa, ecco che interviene
il Renzi di turno e gli gira
i soldi statali. Poi indebita
lo Stato ecc ecc.

Prendi per es. la famosa crisi
dei titoli tossici.
Non ti sembra strano
che ad un certo punto siano
fallite tante banche una dietro
l'altra?
E a chi hanno dato tutti quei soldi?

Come è possibile che un sistema
economico così enorme come quello USA
crolli tutto insieme nel giro
di pochi mesi?

La verità è che in quel modo
diedero la giustificazione
ai capi della Fed di poter
stampare e donare alle banche, quindi
al governo.
Ma la domanda rimane!

CHI ha preso tutti quei soldi?
Davvero li prestarono ai poveri?
O piuttosto, quell enorme massa
di banconote venne data al complesso
militare industriale che passò
all'incasso nei giorni precedenti
all'uscita di scena di Bush?
Fu una coincidenza che ad un anno
dell'uscita di scena di Bush
questi e i suoi passarono all'incasso?

Potevano mai dire che con quei soldi
dovevano pagare, arricchire,
tutti quelli che presero
parte al colpo di Stato del settembre
2001?

A lavoro terminato quindi, Bush
passa all'incasso, anche perché una volta
lasciata la presidenza
non sarebbe stato facile convincere
quelli della fed a stampare
e donare!

Il punto che a te sfugge,
e concludo, è che da quando
le banconote non vengono piu
convertite in oro ecco che
il vero potere è di quelli
che mettono le mani sulle banche,
tramite la politica.
Renditi conto che non è piu
come nei secoli scorsi, dove
bisognava andare a trovare l'oro
o le miniere ecc.

Oggi basta appropriarsi di una banca
centrale ed è fatta, cioè hai il potere
in quello Stato.
Diverso poi prendersi il potere
in altri Stati. Infatti Bush
per prendersi il petrolio
dovette bombardare perché
Hussein non cedeva nulla
in cambio di dollari.

Da qui allora l'esigenza
di mantenere un forte esercito
perché con le banconote che
stampa la tua banca centrale
non puoi comprarti
tutto nel mondo, ma solo
una parte.
Se allora ti serve il petrolio
e un Hussein non te lo cede
ecco che un Bush lo prende
con la forza.

Inoltre, dietro ad una moneta,
ci deve stare una economia forte,
altrimenti si svaluta troppo in fretta
e ne puoi stampare sempre di meno.
Da qui l'esigenza di mettere
il petrolio dietro i dollari,
cioè scambiare il petrolio in dollari,
cioè coi dollari puoi comprarti
il petrolio e con tante altre monete
NON POTEVI comprarlo.

Da quando però il petrolio i paesi
arabi hanno iniziato a venderlo
anche avendo in cambio altre monete (euro,
banconote cinesi ecc)
ecco che i potenti americani hanno
dovuto ricorrere alla forza delle armi
in Iraq prima, in Libia dopo, ora in Siria.
Putin ha capito come stanno le cose
e si è andato a prendere la sua
fetta di torta, prima che gli americani
si prendono tutto loro con i cinesi
che pure hanno bisogno di dare forza
alla loro moneta.
radicale.001@gmail.com 12 Mag 2017 23:26
Il giorno venerdì 12 maggio 2017 19:39:53 UTC+2, attorea...@gmail.com ha
scritto:
> Il giorno venerdì 12 maggio 2017 14:20:11 UTC+2, radica...@gmail.com ha
scritto:
>> Il giorno venerdì 12 maggio 2017 14:04:39 UTC+2, radica...@gmail.com ha
scritto:
>>
>>> Come realizza il profitto avendo sul groppone crediti deteriorati ?
>>> Mi sfugge
>>
>> a meno (ovviamente) non acquisti i crediti a prezzi cosi bassi che
>> per quanto ne recuperi solo una parte ... ecc ecc
>>
>> Ma a quel punto la differenza (per le banche) tra il "depennare" i
>> crediti inesigibili in bilancio e lo "svenderli" al fondo che
>> differenza ci sarebbe ?
>>
>> No, proprio non c' arrivo
>>
>>
> Non ci arrivi
> perché tu sei convinto
> che il tutto avvenga
> con i soldi che si trovano
> in circolazione.
>
> Inizia a pensare alla BCE per es.
> Pensa alle tante banconote
> che stampano e girano alle tante
> banche amiche.

Od*****, cè del vero in quello che dici, ma se fosse cosi semplice che
senso avrebbe avuto costituire il fondo Atlante ? La BCE avrebbe
semplicemente potuto far arrivare quantita immense di quattrini
direttamente alle banche in sofferenza.

Cosa che ha fatto, tra l' altro.

No, cè qualcosa che non mi torna.
attoreattore111@gmail.com 13 Mag 2017 18:44
Il giorno venerdì 12 maggio 2017 23:26:13 UTC+2, radica...@gmail.com ha
scritto:
>
>
> Cosa che ha fatto, tra l' altro.
>
> No, cè qualcosa che non mi torna.
>
>
Svolgiamo prima il ragionamento
senza alcuna dietrologia, solo
dopo con dietrologia ecco che i conti
tornano.

Per es. la banca B sta per fallire
perché avanza tanti soldi ma chissà
quando gliene daranno una parte.
La banca B ha però fretta di avere soldi.

Entra in scena la banca C, la quale
è disposta ad acquistare i crediti di B.
Diciamo che B ha crediti pari a 100 ma
non si sa quando li riavrà indietro
e soprattutto QUANTO riavrà indietro.

La banca C allora propone a B quanto segue:
cara banca B, tieni 10 e pensa a salvarti,
poi proverò io banca C a recuperare questi crediti.

Qui l'affare per B è evidente, cioè avere
SUBITO soldi.
Per C l'affare sta nel riuscire a recuperare
almeno il 15% di quei crediti di B, così
ricaverà il 5%.

Succede però che B non ha 100 ma 1 000
di crediti e non gli bastano 10 ma ha bisogno
di 100.
Quindi intervengono, oltre a C, anche D
E;F; G ecc per un totale per es. di DIECI BANCHE.
In questo modo salvano B e possono tentare
di ricavare tanti soldi.

Fino a qui il ragionamento normale senza
alcuna dietrologia.

Se a questo ora aggiungiamo il
fatto che la banca centrale stampa
e presta SENZA VOLER I SOLDI INDIETRO
subito, ecco che tutto si spiega.

Immaginiamo che i soldi a B li stampa
direttamente la banca centrale,
la quale se riuscirà a recuperare
parte dei crediti, bene, altrimenti
per la banca centrale non sarà un problema,
tanto le banconote le stampa.

Quindi, i salvataggi avvengono senza
farsi troppi problemi perché
alla fine non si fa altro che stampare
banconote e girarle.

Però, ed è questo il punto che sfugge,
bisogna rendersi conto che non c'è un solo
banchiere, o solo dieci banchieri, ma MIGLIAIA
di soggetti che hanno potere in questo ambiente.
Queste migliaia di persone devono SPARTIRSI
la torta della stampa delle banconote
e la cosa avviene anche a livello internazionale.

Quindi è evidente che loro, pur avendo
la possibilità di stampare senza limiti,
devono pur darsi qualche regola, perché
non si capisce poi perché un soggetto
tra i diecimila per es. dovrebbe stamparsi
più banconote di altri. E in base
a quale REGOLA si stampano le banconote
per loro stessi?

Quindi il sistema bancario conviene
anche a chi può farsi stampare
le banconote, perché in questo modo
c'è un insieme di regole che aiuta
queste migliaia di banchieri (e amici ecc)
a spartirsi la torta tra di loro.

Non è che c'è un unico padrone
di una unica banca centrale che può
fare il suo comodo.
Ci sono MIGLIAIA di padroni
di diverse banche centrali che
devono spartirsi questa torta,
quindi le REGOLE servono
anche a loro che possono ABUSARE.

Per es. anche una banda di criminali composta
da migliaia di individui ha bisogno
di regole, altrimenti non funziona.

Quindi il fondo atlante è uno
dei tanti modi per dare REGOLE
a loro stessi.
Per es. in questo modo chi fallisce
LO SA che non potrà poi farsi stampare
TUTTE i soldi che ha prestato, ma sa
che una parte glieli prestano, stampandoli.

Tra le altre cose, tutti i partecipanti
a questo sistema, hanno interesse
a che la moneta che si stampano
non si svaluti. Siccome un eccessiva
stampa di banconote e relativa
messa in circolazione tende a far
deprezzare la moneta, ecco che
anche loro cercano di darsi una regolata.

Non è un caso che la BCE ha la regola
del due per cento annuo di inflazione.

Negli ultimi anni si sono INVENTATI
il fatto che i prezzi sono diminuiti,
MA NON E' VERO!
E così si sono messi a stampare
di piu aggirando la regola del due per cento.
Lo sanno tutti che i prezzi sono AUMENTATI,
basta andare in giro, fare il paragone
con gli anni precedenti.

Anche la Fed, nel 2008 ebbe bisogno
di una scusa per stampare e immettere
altri soldi in circolazione, con la scusa
che tante banche erano fallite.
Ma in quel caso a mio parere
c'è qualcosa di piu che riguarda
il colpo di stato del settembre 2001
come ho detto nel post precedente.
radicale.001@gmail.com 15 Mag 2017 12:07
Il giorno venerdì 12 maggio 2017 14:04:39 UTC+2, radica...@gmail.com ha
scritto:
> Come realizza il profitto avendo sul groppone crediti deteriorati ?
> Mi sfugge
>
> Anche perchè qua e la leggo che ha come obiettivo di rendimento
> il 6% sul capitale investito, che non è per nulla un target di
> poco conto.
>
> Non saprei

Nessuna risposta degna di questo nome ?
ACREMONEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE !!!!!!!!!

E dai ... :-))
attoreattore111@gmail.com 15 Mag 2017 13:43
Il giorno lunedì 15 maggio 2017 12:07:36 UTC+2, radica...@gmail.com ha scritto:
> Il giorno venerdì 12 maggio 2017 14:04:39 UTC+2, radica...@gmail.com ha
scritto:
>> Come realizza il profitto avendo sul groppone crediti deteriorati ?
>> Mi sfugge
>>
>> Anche perchè qua e la leggo che ha come obiettivo di rendimento
>> il 6% sul capitale investito, che non è per nulla un target di
>> poco conto.
>>
>> Non saprei
>
> Nessuna risposta degna di questo nome ?
>
>
Per il beneficio di altri
che seguono questo thread e in particolar
modo i miei interventi, ecco che provo
ad approfondire ulteriormente questo argomento.

http://www.sol*****nline.it/notizie/azioni-italia/fondo-atlante-come-funziona-e-quali-banche-partecipano

Copio incollo da questo link
e spiego:
>
l fondo Atlante è fondo d'investimento alternativo che serve a sostenere le
banche italiane nelle proprie operazioni di ricapitalizzazione e a favorire la
gestione dei crediti in sofferenza del settore. ...
>

Fino a qui dovrebbe riuscire a capire
anche questo radicale, figurarsi
quindi coloro che mi seguono normalmente:))
>
>Il Fondo Atlante serve fondamentalmente a soddisfare 2 finalità: assicurare il
successo degli aumenti di capitale richiesti dall'Autorità di Vigilanza per le
banche che si trovano a fronteggiare oggettive difficoltà di mercato e
risolvere il problema dei crediti in sofferenza.
>
>
E fino a qui pure un radicale dovrebbe
riuscire a capire:))

Andiamo oltre...
>
>Questi ultimi, in particolare, potranno essere deconsolidati dai bilanci
bancari in modo di gran lunga superiore a quanto rilevato dal Fondo visto che
Atlante concentrerà i propri investimenti sulle tranche junior di veicoli di
cartolarizzazione, lasciando quelle a maggior seniority ad altri, v
vista il manifesto interesse da parte degli investitori per questa categoria di
titoli.Durante la presentazione del veicolo i gesori del fondo hanno
puntualizzato che non ci sarà alcun intervento nella gestione ordinaria degli
istituti.

Il Fondo Atlante utilizzerà il 70% della sua dotazione per gli
aumenti di capitale e il 30% per
le sofferenze.
>
>
>

Cosa significa esattamente che questo 70 per cento
va ad aumentare il capitale delle banche?
>
> IL 70% PER LE BANCHE Il fondo investirà fino al 70% del suo patrimonio in
banche con ratio patrimoniali inferiori ai minimi stabilità nell'ambito dello
SREP e che quindi realizzino su richiesta dell'autorià di vigilanza interventi
di rafforzamento patrimoniale mediante aumenti di capitale.
>
>

Cioè questo 70 per cento viene INVESTITO, NON DONATO,
dal fondo atlante.
E' come se, in certo senso, a svolgere l'attività
bancaria verso i clienti delle banche che
hanno fallito intervenissero nuove banche,
cioè quelli che mettono i soldi nel fondo atlante.

In pratica con i soldi del fondo atlante
non ci si limita a comprare i crediti in sofferenza
ma si PRESTANO soldi ai clienti delle banche
fallite.
In questo modo la convenienza
sta nel fatto che chi mette i soldi
nel fondo atlante è come se acquisisse
i clienti delle banche fallite nella speranza
però che questi siano più produttivi
di quei clienti che hanno portato
al fallimento la banca che si va a salvare.

Andiamo oltre:
>
>
ATLANTE: IL 30% PER I NPL Il fondo investirà fino al 30% del suo patrimonio in
crediti non performanti di banche italiane anceh garantite da asset tramite:-
tranche junior o (occasionalmente) mezzanine,- veicoli creati ad hoc,- beni
mobiliari, immobiliari o altri diritti.
>
>
>
Qui sopra è chiaro, cioè
SOLO il 30 per cento dei soldi
di questo fondo vanno a rilevare
i crediti in sofferenza.

Questo significa che qui
il fondo atlante potrebbe
perderci molto, perché
non è chiaro quanti di questi
crediti poi riuscirà a riscuotere.

Però la cosa si COMPENSA per due fattori:
1. Il fondo è costituito da parecchi soggetti
quindi il rischio è ripartito, cioè in definitiva
la somma totale investita è stata divisa
da parecchi soggetti i quali quindi
possono permettersi di perdere perfino
l'intero 30 per cento dei soldi messi.

2.L'altro 70 per cento sono i soldi
che effettivamente salvano la banca perché
servono per ricapitalizzare, cioè per ricominciare
l'attività bancaria solita. Ed è qui
che si otterranno, nel lungo termine,
i ricavi che interessano i soggetti di
questo fondo.
Cioè il fondo ci guadagna qui e non
tanto nella riscossione dei crediti,
anche se magari comprati a prezzi molto
bassi.

Andiamo oltre:
>
>L'obiettivo finanziario del fondo è un rendimento di circa il 6% all'anno e il
suo orizzonte temporale è di me*****-lungo termine e comunque entro la durata
del fondo di 5 anni estendibile per altri 3 anni di anno in anno. Il periodo di
investimento sarà di 18 mesi, estendibile per altri 6 mesi per c ...
>
>

Come si può arrivare al sei per cento
con tutti quei soldi che la banca
che si va a salvare avanza e che magari
NULLA tornerà piu indietro?
Lo ripeto!
Il 70 per cento serve per riavviare
la solita attività bancaria, cioè
prestare soldi ai clienti i quali via
via pagano le rate, CON INTERESSI e a conti
fatti, su tutti i clienti, questi pagano
magari anche più del 6 per cento.

In questo modo i crediti che verranno
recuperati saranno solo un di più.
Cioè il vantaggio di chi mette i soldi
nel fondo atlante sta nel prestare soldi
ai clienti di banche fallite con un certo
tasso di interesse.

Inoltre, e concludo, non dimentichiamo
che alcuni di questi soggetti
che mettono i soldi nel fondo atlante
a loro volta li chiedono in prestito
ad altre banche e ci sono banche che
a loro volta chiedono alla BCE.

Alla fine, risali risali la catena,
viene fuori che i soldi li tira fuori
la BCE, che magari li stampa
per l'occasione (ma penso che ne
abbiano gia pronti da anni) li gira
alle banche, queste prestano.

Ora, se il tutto va male, non è che
la BCE sta li a chiedere tutti i soldi
indietro e ci mancherebbe!
Questo perché la BCE è comandata
anche da quelle banche che chiedono
i soldi in prestito alla BCE.

Cioè, sarebbe come se intesa san paolo
chiesti i soldi alla banca di Italia,
dovesse poi preoccuparsi di tornarli
indietro:)) ah ah ah
Ma intesa san paolo si può dire
che COMANDA nella banca di Italia e
perché allora dovrebbe temere il suo
creditore, che è poi se stesso?

https://www.bancaditalia.it/chi-siamo/funzioni-governance/partecipanti-capitale/Partecipanti.pdf
radicale.002@gmail.com 17 Mag 2017 14:31
Il giorno lunedì 15 maggio 2017 13:43:04 UTC+2, attorea...@gmail.com ha
scritto:

> Per il beneficio di altri

... che tristezza

mi ricordi mio cognato. Un pezzo di pane, per carita. Pero' ...
attoreattore111@gmail.com 17 Mag 2017 22:02
Il giorno mercoledì 17 maggio 2017 14:31:40 UTC+2, radica...@gmail.com ha
scritto:
> Il giorno lunedì 15 maggio 2017 13:43:04 UTC+2, attorea...@gmail.com ha
scritto:
>
>> Per il beneficio di altri
>
> ... che tristezza
>
> mi ricordi mio cognato. Un pezzo di pane, per carita. Pero' ...
>
>

tu mi ricordi acremone, un pezzo di ******* per carità, però
qualcosa di economia la scriveva:))
radicale.001@gmail.com 18 Mag 2017 10:35
Il giorno mercoledì 17 maggio 2017 22:02:52 UTC+2, attorea...@gmail.com ha
scritto:
> Il giorno mercoledì 17 maggio 2017 14:31:40 UTC+2, radica...@gmail.com ha
scritto:
>> Il giorno lunedì 15 maggio 2017 13:43:04 UTC+2, attorea...@gmail.com ha
scritto:
>>
>>> Per il beneficio di altri
>>
>> ... che tristezza
>>
>> mi ricordi mio cognato. Un pezzo di pane, per carita. Pero' ...
>>
>>
>
> tu mi ricordi acremone, un pezzo di ******* per carità, però
> qualcosa di economia la scriveva:))

vediamo ...

Acremone non è affatto un pezzo di ******* (e mi piacerebbe
vedere se tu avresti il coraggio di dirglielo in faccia. Non
credo proprio) è invece una persona molto in gamba.

Dunque grazie per l' accostamento

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Le discipline economiche | Tutti i gruppi | it.economia | Notizie e discussioni economia | Economia Mobile | Servizio di consultazione news.