Le discipline economiche
 

esperimento mentale (di economia)

radicale.001@gmail.com 5 Mag 2017 11:09
Costruite un invalicabile reticolato che circondi Roma (o
un' altra citta'. Essendo io Romano penso a Roma, mi
viene istintivo) diciamo poco piu' esterna del Grande
Raccordo Anulare e imponete all' interno dell' area una
valuta a corso legale interno ma non accettata all'esterno.

La chiamo "romeuro", tanto per dar colore alla cosa :-)

Viceversa, all' interno dell' area nessun' altra valuta
abbia corso legale.
Indi, realizzate un passaggio dog*****e e un ufficio cambi.

In parole povere create un vero e proprio piccolo stato
indipendente.

Che succederebbe nel corso del tempo ? Ah, quanto vorrei
poterlo osservare ... !

Cmq è molto probabile che osserveremmo, in pochi anni, fame,
malattie, povertà devastante, disperati tentativi di fuggire
(emigrazione) ecc ecc

Indagare le ragioni profonde (credetemi: son molto profonde.
Poi certamente possono essere "volgarizzate" da una mente
b*****e. Come tutto, d' altronde) del susseguirsi di questi
tristi eventi è stato, almeno x me, estremamente illuminante.

Molto piu delle sciocchezze che mi son dovuto incocciare a
forza dai vari pomposi testi di economia.

Ciao :-)
Odoacre 5 Mag 2017 21:43
radicale.001@gmail.com wrote:

> Costruite un invalicabile reticolato che circondi Roma (o
> un' altra citta'. Essendo io Romano penso a Roma, mi
> viene istintivo) diciamo poco piu' esterna del Grande
> Raccordo Anulare e imponete all' interno dell' area una
> valuta a corso legale interno ma non accettata all'esterno.
>
ci sarà gente che abita nell'enclave che lavorerà fuori dall'enclave e sarà
pagata in moneta forte (ad esempio come i militari americani nelle basi USA
negli anni 1970s in cui la lira non valeva un ******* I militari americani in
america con le paghe in dollari avrebbero fatto la fame, ma in Italia
convertendo in Lire, facevano i nababbi con la barca) e farà la bella vita
nell'enclave, sino a quando non scorrerà il sangue nell'enclave.

Poi ci sarà gente che abita nell'enclave e fattura in moneta cartastraccia ma
quando a fine mese dovrà pagare il gas, la corrente elettrica e l'acqua, non
gli basterà tutto il fatturato di un mese per pagare solo la bolletta della
luce, fallirà oppure si trasferirà in una zona a più bassa inflazione,
perchè è noto anche ai sassi, che in un contesto di alta inflazione le aziende
chiudono alla velocità della luce.

Poi ci sarà gente che abita nell'enclave e ricerà lo stipen***** o le pensioni
nella moneta cartastraccia, non si potrà più permettere auto, telefonini,
computer, televisori, tutta la bella tecnologia che proviene da fuori, non
avendo più capacità di acquisto e nella prima mezz'ora penserà che la perdita
di facebook, sarà stato il primo collasso. Dopo un'ora realizzerà che la
perdita di facebook è stato l'unica cosa utile guadagnata, ma avendo perso
tutto il resto, il saldo tra costi e benefici è decisamente negativo.

Poi ci sarà gente che abita nell'enclave e riceverà lo stipen***** o le
pensioni in moneta cartastraccia, non gli fregherà un ******* di non poter più
comprare carburante, tecnologia, gas, acqua, ma non potrà nemmeno comprare
medicinali: quindi morirà. Questi saranno i più fortunati, perchè saranno i
primi a togliersi dal proscenio, risparmiandosi l'olocausto delle pulizie
etniche che verranno dopo.

Poi ci sarà gente che abita fuori dall'enclave ma che lavorerà dentro
l'enclave, sarà pagata in cartastraccia e farà la fame, non potendo comprarsi
niente, si licenzierà e cercherà un altro lavoro fuori dall'enclave (che
ovviamente non troverà) ed allora salirà su un barcone (salpando
dall'adriatico, che è mare più basso, coste basse, meno agitato e fondo del
Tirreno) per andare nei paesi in ex-jugoslavia, per scappare dall'Italia. I
primissimi saranno accolti, i secondo saranno messi in tenda a fare camping
spesato dall'ONU, i terzi saranno tutti reimbarcati e rispediti in Italia dove i
baosti li aspetteranno per fare loro la festa.

Poi ci sarà gente che ha i denari fuori dall'enclave, che dice *****ate proprio
come te, vuole ridurre il paese in un olocausto, perchè convertendo un Euro in
cartastraccia, pensa che poi ci potrà acquistare mezzo quartiere. Il guaio è
che i cretini come te, non sanno che le case sono certamente un bene durevole
che protegge dall'inflazione, ma non sono delocalizzabili. Lo sa bene
l'assicurazione che aveva comprato un sacco d'appartamenti nel grattacielo di
Belgrado, che non valeva un ******* ed era diventato pieno di buchi, durante la
guerra di jugoslavia.


> In parole povere create un vero e proprio piccolo stato
> indipendente.
No, perchè il piccolo stato necessita di acqua, gas, corrente elettrica,
carburanti, medicinali, ordine pubblico e difesa...



-- ******* della firma non trovato
Acremone 6 Mag 2017 08:58
On 05/05/2017 11:09, radicale.001@gmail.com wrote:
> Che succederebbe nel corso del tempo ? Ah, quanto vorrei
> poterlo osservare ... !
Se mi nomini Governatore della Banca Centrale di Roma, mi dai un certo
grado di immunità e forte indipendenza dagli altri poteri, non vedo
grossi problemi. Alla peggio mi ancoro all'Euro.
radicale.001@gmail.com 8 Mag 2017 12:02
Il giorno sabato 6 maggio 2017 08:58:38 UTC+2, Acremone ha scritto:
> On 05/05/2017 11:09, radicale.001@gmail.com wrote:
>> Che succederebbe nel corso del tempo ? Ah, quanto vorrei
>> poterlo osservare ... !
> Se mi nomini Governatore della Banca Centrale di Roma, mi dai un certo
> grado di immunità e forte indipendenza dagli altri poteri, non vedo
> grossi problemi. Alla peggio mi ancoro all'Euro.

Sei un ottimista incallito, non ti ci facevo :-)

La città di Roma importa praticamente tutto dall' esterno. Tutto.
(ogni area sufficientemente piccola importa *quasi* tutto.
Necessariamente)

Dunque :
un sistema del genere imporrebbe all' area di pagare le importazioni
con beni e servizi *accettati all' esterno* e cos' ha Roma da
offrire a prezzi competitivi e che altri gia non offrono ?

Ripeto
- a prezzi competitivi
- e/o che altri all' esterno non possano offrire

Risposta :
ben poco, oltre al turismo inteso in senso lato (religioso, culturale
di svago, culinario ecc ecc).

Dunque ...
Acremone 9 Mag 2017 23:15
On 08/05/2017 12:02, radicale.001@gmail.com wrote:
> Dunque :
> un sistema del genere imporrebbe all' area di pagare le importazioni
> con beni e servizi *accettati all' esterno* e cos' ha Roma da
> offrire a prezzi competitivi e che altri gia non offrono ?
Se sposti Governo, Parlamento, Ministeri, insomma tutto e fai una specie
di Romexit dall'Unione Europea e quindi Repubblica, allora sì, anni di
lacrime e sangue.
Se ti limiti (non so con quali strumenti legali) a fare una valuta
romana allora bastano un po' di statali a far girare le dogane, leghi il
cambio all'Euro e la farsa può stare in piedi, anche se squallida.
radicale.001@gmail.com 10 Mag 2017 10:27
Il giorno martedì 9 maggio 2017 23:15:56 UTC+2, Acremone ha scritto:
> On 08/05/2017 12:02, radicale.001@gmail.com wrote:

>> Dunque :
>> un sistema del genere imporrebbe all' area di pagare le importazioni
>> con beni e servizi *accettati all' esterno* e cos' ha Roma da
>> offrire a prezzi competitivi e che altri gia non offrono ?

> Se sposti Governo, Parlamento, Ministeri, insomma tutto e fai una specie
> di Romexit dall'Unione Europea e quindi Repubblica, allora sì, anni di
> lacrime e sangue.

E non era chiaro che intendevo questo ?

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Le discipline economiche | Tutti i gruppi | it.economia | Notizie e discussioni economia | Economia Mobile | Servizio di consultazione news.